Follow us on social

Daniele Zepparelli

  /  Articoli pubblicati da Daniele Zepparelli
Biografia

Daniele Zepparelli. Nato il 2 giugno 1978 a Marsciano (PG). Laureato in Lingue e Letterature Straniere e in Scienze della Formazione Primaria. Maestro di scuola primaria.

Socio fondatore di Techne, azienda che si occupa di energie rinnovabili.

Ideatore e organizzatore dell’Umbria Green Festival, evento che si svolge ogni anno tra Terni e Narni.

Pubblicazioni: Il triste valzer di Mefistofele. Saggio. Secondo al concorso letterario nazionale Premio Città di Castello.

L’itinerario sostenibile di oggi ci porta a Todi, anima pellegrina ai bordi del cielo Que farai, fra’ Iacovone? Sei un pellegrino che conosce Todi e le sue stelle rinchiuso in galera perché hai voluto sposare Madonna Povertà come il tuo sommo maestro

Editoriale di Marzo.   Mentre osservo inebetito il referto del quarto tampone positivo, un caro amico mi scrive: "L’augurio di essere negativi è il semantico effetto perverso dei tempi che ci è dato vivere". La mia speranza ha a che fare con il

L'itinerario sostenibile di oggi ci porta tra i sogni di Monte Castello  Braccio Fortebraccio arrivò a Fratta Todina nel 1416 e appena la vide, così lieve e maestosa alla luce del sole, sopra la nebbia, decise di fermarsi e di fortificare

L'itinerario sostenibile di oggi ci porta a Deruta, il paese devoto all'arte Un frate cappuccino cammina per un sentiero battuto dagli zoccoli degli animali, tra le colline e il Fiume, costeggiando una vecchia arteria romana. A un tratto nota tra

L'itinerario sostenibile di oggi ci porta nel cuore del Monte Peglia  A Civitella dei Conti c’è un castello che si impone per la sua bellezza. Le mura sono piene di storia e gonfie di vento, il sole splende sul torrione e

L'itinerario sostenibile di oggi attraversa la strada dei ricordi tra le colline marscianesi  «La piazza non ha padroni» diceva Faustino. E di notte spiava l’amore dei gatti sotto la torre Bolli, perché lui non riusciva a dormire. Quest’uomo-bambino distratto e assente

Editoriale di Febbraio.   Indifferenziato. Che non consente classificazioni. Non recuperabile. Dovrebbe essere chiaro. Eppure non mi muovo. Attendo. Nella busta che sto per buttare c’è qualcosa che non va. Dunque resto immobile. Con la busta in mano. Il cassonetto mezzo pieno

You don't have permission to register